Mnemonic Deco System - utrtek

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mnemonic Deco System

UTRtek Mnemonic Deco-System

Esaminando le varie possibilità decompressive che mi sono trovato davanti agli inizi del mio percorso tecnico, sono rimasto subito perplesso dal sistema proposto da quella che era l’elite dell’immersione tecnica dell'epoca; la perplessità iniziale che ho avuto non era tanto data dalla lunghezza delle decompressioni o dal sistema dello sviluppo decompressivo, ma dal modo in cui questo era diffuso.
In poche parole era un sistema, creato e chiuso, che spingeva i subacquei ad essere “dipendenti” da un display di uno strumento elettronico e/o da numeri scritti su una tabella di plastica, senza la necessità di ricevere una seria formazione di base. Questa situazione di dipendenza, effettivamente constatata in tanti anni di lavoro professionale in ambito di immersioni tecniche, era pienamente diffusa e generalizzata; … era facile comprare un software o un computer multimiscela e diventare di colpo un Technical Diver.



Il tutto contribuiva in modo errato, e con espansione a macchia d’olio, a creare “subacquei tecnici” che effettuavano immersioni anche molto avanzate, senza avere una minima conoscenza di pianificazione e una base tecnica tale da poter permettersi immersioni del genere: subacquei che si ritenevano “tecnici” solo perché erano capaci di scrivere cifre sul profondimetro ma in realtà non avevano nessuna o poca conoscenza di base per effettuare programmazioni tecniche, con i suoi relativi bail-out, emergenze e altro.
Questo, nel 2010 accade purtroppo ancora. Sono estremamente convinto che computer e tabelle debbano essere relegati al solo ruolo di supporto e di bail-out per il Technical Diver, poiché la vera conoscenza teorico-pratica per affrontare immersioni a 360°, si ha solo se si studiano e si mettono in pratica nozioni e procedure decompressive attraverso un addestramento, a carattere mnemonico o scritto che sia, ma comunque un addestramento allo sviluppo decompressivo personale; un display di un computer non insegna niente al subacqueo; anzi rende dipendente l’utilizzatore che può usarlo anche senza minime conoscenze elementari.

Personalmente non ho mai utilizzato un computer di immersione in una discesa tecnica. La ritengo una pratica davvero sbagliata e per questo mi sono dedicato all’ottimizzazione di un innovativo schema decompressivo. La decompressione Mnemonica UTRtek è un sistema, generato per dare la possibilità al subacqueo sia tecnico che ricreativo, di gestire in tempo reale il proprio profilo di risalita; il tutto seguendo all’inizio una rigida formazione di base, e in seguito aggiungendo dei parametri di flessibilità derivati da una attenta analisi della propria situazione psico-fisica in fase di immersione.
Questo sistema decompressivo offre una progressione di risalita totalmente decisa dal subacqueo tenendo conto di due aspetti fondamentali:
a) Considerazioni sul discioglimento dell’inerte nei tessuti.
b) Considerazioni sulla teoria delle microbolle.
La conseguenza: niente computer, niente tabelle, niente dipendenza da uno strumento per quanto riguarda lo sviluppo della decompressione. Partendo dalla convinzione pratica che ogni immersione è un’immersione con decompressione, possiamo affermare che anche un’immersione che rientra nei tempi descritti dalla curva di sicurezza, ha la necessità di effettuare una decompressione minima, che è in funzione della quota dell’immersione stessa. In aggiunta a tutto ciò, va specificato che nella mia idea, una tabella o un computer, non possono andare bene per tutti. O meglio, non è detto che tutti i giorni lo stesso subacqueo desaturi alla stessa maniera; come non è detto che tutti i subacquei partecipanti alla stessa immersione desaturino alla stessa maniera; eppure il computer crea sempre un unico profilo decompressivo.
Come seguire lo stesso profilo decompressivo se si è faticato da morire in immersione, o se si è allagata la stagna e si è morti dal freddo?
Oppure, se sono intervenute altre variabili in grado di costituire fattori peggiorativi?
Questa la base essenziale che mi ha spinto a seguire una strada alternativa, nella convinzione di poter arrivare ad un metodo che possa effettivamente tenere conto delle reali condizioni psicofisiche del sub immerso, anche in relazione agli stimoli ambientali.
Il progetto, chiamato Mnemonic UTRtek Deco System, può essere applicato sia nelle immersioni in curva ( Deco Minima di risalita ) che fuori curva di sicurezza. Il sistema propone grossi vantaggi al subacqueo che lo usa, in quanto può estrapolare il proprio profilo decompressivo ottimale con una semplicità disarmante, valutando la propria reale situazione psico-fisica al momento dell’ inizio della risalita.
Da qui, in base a una linea guida inserita nei programmi di addestramento UTRtek e a seguito di una valutazione di determinati fattori come il freddo, la propria situazione psico-fisica prima e durante l’immersione, l’età, il carico di lavoro durante la permanenza sul fondo e in fase di risalita, eventuali errori durante l’immersione, i consumi sul fondo, in risalita fino al Gas-Switch e nella progressione finale con i deco gas … etc ….il subacqueo può applicare variazioni decompressive ben precise, direttamente alla “curva decompressiva standard” ….
Il tutto, ripeto, in immersione … senza l'ausilio di tabelle … senza programmi di bail-out scritti … e senza computer! Una condizione questa che consente di affrontare ogni imprevisto con il massimo della sicurezza e della flessibilità. Evitando di fare l’errore più grande in cui un uomo immerso possa cadere: quello di sostituire il cervello con il computer!!!

Convegno in Svizzera a Lugano dove Massimo Barnini ha presentato l'UTRtek Mnemonic Deco System nel 2005

Programma:
Introduzione - Dr. Med. C. Camponovo
, Vice presidente SUHMS
Relatori:

Prof. Alessandro Marron
i, Presidente DAN e International DAN Fisiopatologia e prevenzione della Patologia Decompressiva alla luce delle più recenti acquisizioni.
Prof. Costantino Balestra
, Direttore della ricerca del DAN e Professore di fisiologia presso l'università di Bruxelles.
Massimo Barnini,
Presidente UTRtek - Staff Trimix Instructor CMAS.ch Estensione delle immersioni a miscele ternarie ... Mnemonic Deco System.
Dr. Med. R. Vandoni
, FMH Chirurgia
Dr. Med. G. Pedrazzini
, FHM Cardiologia
Dr. Med. G. Sartori
, Medicina Subacquea e Iperbarica

Queste variazioni sono individuate da precise regole e procedure apprese e sviluppate durante i corsi Tecnici di formazione UTRtek che portano a padroneggiare le tecniche di sei livelli di sviluppo Decompressivo Mnemonico successivi. Si tratta di un sistema semplice ed essenziale, benché estremamente efficace. Purtroppo difficile da essere spiegato in poche righe.


Massimo Barnini



1° LIVELLO

Deco Minima di Risalita Recreational Diving
Tt-Value: 0-65

• Deco Minima di Base - 18 Metri
• Deco Minima Avanzata - 30/40 Metri
• Deco Minima fuori curva, max 10 min. Buhlmann table - 20-40 Metri
Estrapolazioni Decompressive usando:

• Profondità Massima
• Profondità Media reale
• Profondità Max/Media di assorbimento inerte

2° LIVELLO

Technical Air Decompression Diving
Tt-Value: 60-70

ABT-Code 1
mod. 2009 * Ean50
Decompressione con n° 1 Deco-Gas
ABT-Code 2
mod. 2009 * Ean50 & Oxygen
Decompressione con n° 2 Deco-Gas
Estrapolazioni Decompressive usando:

•Profondità Massima
•Profondità Media reale
•Profondità Max/Media di assorbimento inerte

3° LIVELLO

Miscele Trimix Normossiche
Tt-Value: 60-90
Decompressione con n° 2 Deco-Gas  
Tek 1 Plan 0

Profondità Max: 50 Metri
Decompressione con n° 1 Deco-Gas (+1 bail-out)
Tek 2 Plan 1

Profondità Max: 60 Metri
Estrapolazioni Decompressive usando:

•Profondità Massima
•Profondità Media reale
•Profondità Max/Media di assorbimento inerte

4° LIVELLO

Miscele Trimix Ipossiche
Tt-Value: 90-110

Decompressione con n° 3 Deco-Gas
Tek 3 Plan 2

Profondità Max: 80 Metri
Deco Gas: Tx 35/30, Tx 50/20 & 02
Estrapolazioni Decompressive usando:

•Profondità Massima
•Profondità Media reale
•Profondità Max/Media di assorbimento inerte

5° LIVELLO

Miscele Trimix Ipossiche / 100-120 Mt
Tt-Value: 110-135
 
Tek Professional Plan 3
Profondità Max: 100/120 Metri
Decompressione con n° 4 Deco-Gas:
Tx 18/45, Tx 35/30, Tx 50/20 & 02
Estrapolazioni Decompressive usando:

•Profondità Massima
•Profondità Media reale
•Profondità Max/Media di assorbimento inerte

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu